Cosa fare in montagna con i bambini?

cosa fare in montagna con i bambini

Oggi la montagna è una meta ambita in quanto è una valida soluzione per poter fare delle attività all’aperto seguendo le regole di distanziamento sociale anti-Covid19. Camminare, fare un picnic, andare a pescare con i bambini o vedere una cascata o passare la giornata sul torrente, permettono a bambini e genitori di godersi la vacanza, tenendo i bambini distanti e senza mascherina.

Ormai anche i luoghi più frequentati come malghe, funivie e musei sono a norma e mantengono il metro di distanza e l’uso della mascherina nei luoghi chiusi.

Cosa fare in montagna per soddisfare le necessità di tutta la famiglia?

Quando i bambini sono piccoli si è limitati a brevi e facili percorsi ed è preferibile stare a quote non troppo alte. Quando i figli sono grandicelli preferiscono le uscite in compagnia, ma questo non è sempre possibile.

La montagna offre moltissime varianti, basta andare all’A.P.T. locale per avere qualche proposta originale.

Una giornata didattica in malga

Oggi, le malghe si sono attrezzate per proporre ai bambini e alle loro famiglie, diverse attività. Il visitatore, oltre a gustare prodotti della malga, può conoscere gli animali, la mungitura e la produzione del latte, della ricotta, del formaggio, del burro, dello yogurt oppure la produzione artigianale di oggetti in legno o in ferro battuto.

Alcune malghe propongono delle passeggiate didattiche per scoprire e conoscere il bosco, le orme degli animali o riconoscere gli alberi, le foglie oppure organizzano dei laboratori per i bambini.

Molte malghe inoltre si sono attrezzate ed offrono il servizio di trasporto con il cavallo e la carrozza o anche in jeep, soluzione utile nel caso i piccoli siano stanchi per il ritorno.

Salire in funivia

Basta prendere una funivia o preferibilmente una seggiovia per raggiungere in pochi minuti una malga o vedere panorami mozzafiato. Attenzione con i bambini troppo piccoli a non superare i 2.000 metri. È importante per i bambini passare da un’altitudine all’altra gradatamente e senza cambi bruschi.

Avventura e divertimento

I parchi divertimento ed avventura, propongono sempre idee nuove e sempre più stimolanti come la discesa con i gommoni sulla pista, slittovie, pareti per arrampicarsi, percorsi sensoriali, percorsi avventura sospesi su cavi e piattaforme di legno adatti ad ogni età e con vari livelli di difficoltà, come ad esempio in Val di Fiemme, particolarmente ricca di parchi ed idee per i bambini.

Per i ragazzini sportivi ed avventurosi non mancano le proposte per scendere con la canoa e fare rafting sul torrente o davvero unica l’esperienza di fare un tour in elicottero.

Percorsi sensoriali ai Piani di Pezzè Alleghe –  Alpine Coaster Gardonè

attività da fare con i bambini in montagna

Pescare sul lago

In montagna è pieno di laghetti per pescare le trote che sono davvero speciali, salmonate e gustose da cucinare alla brace. Informatevi sempre in anticipo sui giorni che si può pescare e i permessi necessari.

Un giro in barca sul lago

Emozionante e coinvolgente per i bambini remare in mezzo al Lago. Ecco qualche lago dotato di barche:
Bellissimo il lago di Braies (BZ)Lago di Molveno in TrentinoLago di Alleghe (BL)

Musei all’aperto e percorsi della Grande Guerra

Nelle Dolomiti, sono parecchie le postazioni storiche e i musei dedicati alla Grande Guerra. Alcune proposte sono molto adatte anche ai bambini più grandicelli che si lasciano affascinare dalla ricostruzione di trincee e postazioni militari, gallerie da visitare portandosi una pila e un caschetto, se siete in zona da non perdere il Museo all’aria aperta delle 5 Torri.

Vedi il sito: La grande Guerra – Musei della Grande Guerra in Italia

Raccogliere i frutti di bosco

Da luglio nel bosco si possono raccogliere le fragoline, i mirtilli e i lamponi.
Spiegate ai bambini come riconoscere i frutti di bosco distinguendoli da altre bacche simili, magari con l’aiuto di un esperto. Fategli osservare le piante, le foglie, il frutto in modo che non ci siano dubbi.

Come raccoglierli? Preparare una bottiglia di plastica tagliata a metà, fate due fori per inserire una corda con due nodi. In questo modo potete portare la bottiglia al collo in modo da avere le mani libere. Se volete evitare che i frutti non si schiaccino, potete mettere un po’ d’acqua.

Raccogliere i funghi

Da luglio, dipende dalla stagione, è possibile raccogliere i primi funghi. I bambini più grandicelli con la supervisione di un adulto che gli insegni a riconoscerli, si sentono partecipi ed importanti.
La raccolta dei funghi è solitamente regolamentata, meglio informarsi prima sui giorni ed eventuali permessi.

Come coinvolgere i bambini nella passeggiata

Spesso i bambini si stancano molto prima di raggiungere la meta, per rendere la cosa più interessante potete coinvolgerli nella raccolta di pigne o sassi particolari e raggiungere posti con un obiettivo preciso come arrivare ad una malga, un laghetto, una cascata, un ponte sospeso …

Portate anche i walkie talkie, sono comodi in caso di necessità, ma anche un divertente gioco per i bambini che camminando comunicano fra di loro.

Vuoi scoprire come rendere una passeggiata divertente?
> Giochi per far camminare un bambino
> Giochi per passeggiare con più bambini per strada

Il piccolo esploratore

Esplorare è un modo per conoscere ed imparare. Stimolate la curiosità del bambino anche con il gioco. Come? Fategli osservare tutto ciò che lo incuriosisce una foglia, un fiore, una formica…
Gli strumenti: un binocolo, una lente d’ingrandimento, delle pinzette, boccette, contenitori, buste in plastica, una bussola, una corda, un moschettone, un coltellino (dipende dall’età del bambino), una pila…

Potete coinvolgere i bambini anche nei percorsi tematici e didattici, per scoprire il bosco, e la natura.

Percorsi Tematici a Paneveggio – Percorsi tematici in Val Venosta –  Percorsi tra favole e magia in Trentino

Ti potrebbe interessare: Raccogliere e osservare, un modo per imparare!

Conoscere gli animali del bosco

Vedere e conoscere gli animali del bosco è una delle esperienze più entusiasmanti per i bambini. Non è difficile incontrare volpi, daini, cervi, scoiattoli… e spesso nelle zone montane ci sono dei parchi faunistici.
Parco Faunistico di Spormaggiore (TN)  – Centro visitatori di Paneveggio (TN)  – Giardino delle Formiche alle Buse a Alleghe (BL)

Cosa insegnare al bambino

Riconoscere il sentiero – Se camminate nel bosco, andate a funghi o frutti di bosco, non è difficile perdere il senso dell’orientamento. Aiutate il bambino a memorizzare il sentiero, insegnategli a trovare dei riferimenti come i cartelli e segni sull’albero lungo il percorso (solitamente una riga rossa e bianca, con il numero del sentiero).

Il gioco di “Pollicino” – Un buon sistema per insegnare ai bambini come muoversi è di lasciare per strada delle tracce (dei sassolini o un sasso sopra una roccia o vicino ad un albero).

Al ritorno fatevi guidare da lui, si sentirà importante, e migliorerà il suo senso dell’orientamento.

Le discese più ripide – Insegnategli a scendere nei pezzi più ripidi camminando a zig-zag, piegando le ginocchia e frenando con i talloni. Nei pezzi più difficili, mostrategli come appoggiare bene il piede sugli scalini naturali, come pietre e radici degli alberi.

Le vipere – Insegnate al bambino di battere sempre con il bastone e far rumore, e far particolare attenzione prima d’infilare le mani in particolar modo dentro all’erba alta, vicino alle pietre e all’acqua.
Per i bambini piccoli, potete attaccare delle campanelle sugli scarponcini o ai polsi dei bambini, in modo che suonano con il movimento.

Come distinguere una vipera da un serpente non velenoso.

Le zecche
– Al rientro da una passeggiata in montagna, in particolare quando si cammina sull’erba o nel sottobosco, è un bene verificare la presenza di eventuali zecche. A questo link trovi le indicazioni.

Buon divertimento!
Fare, disegnare, giocare

Ti potrebbero interessare:

> Cosa fare quando piove in montagna con i bambini? 
> Raccogliere e collezionare, un modo per imparare!
> 8 giochi divertenti da fare in macchina con i bambini
> Giochi per far camminare un bambino
> Giochi per passeggiare con più bambini per strada